6.4.17

"The Savage Sword of che...?"

Da qualche giorno ha fatto capolino su tutti i siti di informazione fumettara che la Hachette, in collaborazione con Panini, ha cominciato a distribuire in edicola, senza nessun lancio pubblicitario, The Savage Sword of Conan, collana di volumi cartonati organizzata per raccogliere in ordine cronologico le migliori storie delle serie originali a fumetti (Savage Sword e Savage Tales) del barbaro ideato da Robert Erwin Howard, scritte da Roy Thomas e disegnate, tra gli altri, da John Buscema e Barry Windsor-Smith.


L'iniziativa, dice, dovrebbe prevedere ben 70 uscite. La prima costerà 3 euro e 99, la seconda 8 e 99 e le successive 12 e 99 ("ogni volume, oltre ai fumetti, proporrà diversi approfondimenti sull'opera e sugli autori, le copertine originali e gallery varie"). 

Ora. Lungi da me imbarcarmi in una titanica impresa di questo genere, sia per questioni di spazio, sia (prima di tutto) per una questione economica. Mi avrebbe però fatto un gran piacere rileggere come si deve quelle storie e ho deciso quindi di prendere quanto meno il primo volume (che a quel prezzo non si può proprio dire di no) che raccoglie tutti gli episodi della saga Chiodi Rossi (Savage Tales #1-5 + Savage Sword of Conan #2) e forse qualcuno dei successivi (qui il piano dell'opera dei primi 4 volumi).

Capisci anche tu che, presentata in questo modo, non può che solluccherare il palato...

La questione divertente è che nessuno degli edicolanti interpellati, in quel di Torino, almeno, ha saputo darmi notizie in merito, lanciandosi di volta in volta in spericolate e buffe espressioni interrogative (da qui, il titolo del post).
Facendo un girin giretto sui forum, ho letto che tanti potenziali acquirenti erano spaesati dalla cosa. Qualcuno l'ha trovato (nel nord-est Italia e a Milano), molti altri no (niente a Roma, Napoli, centro e sud Italia in generale). In tanti si sono chiesti perché non si arrivasse a capirne nemmeno la periodicità, spacciata come settimanale da qualche parte e quattordicinale in altre. In tantissimi hanno testimoniato, in base a precedenti esperienze, che la Hachette non è nuova a situazioni di questo tipo e che già altre volte ha iniziato un'opera a campione solo in parte del territorio nazionale, per poi tirare le somme dopo le prime quattro o cinque uscite e decidere se continuare o meno (modalità che in Francia, nell'edizione contemporanea a questa, è stata annunciata sin da subito, pare). Cosa strana, in ogni caso, visto che di mezzo c'è pure la Panini che, tra l'altro, sta continuando a stampare la serie in volumi di pregio e di grosso formato (e prezzo).


E quindi? E quindi niente. Se ti capita di beccarlo in edicola, ti consiglio di prenderlo. Altrimenti, come me, fai finta che nulla sia mai successo.

Chiudi gli occhi al mistero. E quando te lo dico io, dormi... dormi... dormi...

- - - - - A G G I O R N A M E N T O - - - - -

Come detto anche nei commenti in calce a questo post, sembra ormai accertata la natura "test" di questa iniziativa. Hachette ha preferito appunto testare il mercato, distribuendo però in modo tutt'altro che chiaro i vari volumi in pochissime edicole del Paese (soprattutto del nord Italia, sembra di capire) e nemmeno piazzandole nei grossi centri urbani. Al di là dei primi quattro volumi, insomma, non credo che sentiremo ancora parlare di questa collana. Nel caso poi accada il contrario, sarò felice di essere smentito.

6 commenti:

MikiMoz ha detto...

Già, sono venuto a conoscenza di questa collana.
Forse il prezzo generale è troppo alto però... cavoli se è bella! :)
Da me non si è visto, non sono una zona-campione, però lo fui per i dvd di Lady Oscar e quelli di Sailor Moon :)

Moz-

Luca Lorenzon ha detto...

Stavo per chiederti quando usciva, visto che non ho trovato riscontri nemmeno nel sito che hai linkato, ma da quanto scrivi dovrebbe essere già uscita...
Non che mi importi molto di Conan, ma il primo lo avrei preso, sia per il prezzo sia (soprattutto) perché qualche anno fa giocai l'avventura per Dungeons & Dragons "La Città Perduta", che dicono essere molto ispirata al racconto "Chiodi Rossi" di Howard, e mi sarebbe piaciuto fare un confronto.

Patrizia Mandanici ha detto...

Davide Castellazzi su Facebook ne ha scritto, è un test (che talvolta fanno alcune case editrici, meno spesso quelle di fumetto): https://www.facebook.com/photo.php?fbid=610481119151394&set=a.104320416434136.1073741827.100005685330432&type=3&theater

LUIGI BICCO ha detto...

@ MikiMoz:
Sei tagliato fuori come l'80% del territorio nazionale, mi sembra di capire :)

@ Luca:
E' stata annunciata nello stesso giorno che è stato distribuito in edicola il primo volume. Se ti interessa Chiodi Rossi, mi sa che fai prima a prendere il vecchio albo di Comic Art (su ebay, qui) o ancor prima il racconto originale di Howard in ebook a 49 centesimi (QUI).

@ Patrizia:
L'immancabile Castellazzi ha spazzato via ogni dubbio, vedo. Io nel post non mi sono sentito di dare per sicura questa cosa del test, semplicemente perché, a differenza di quanto dice anche lui, dal sito ufficiale dell'opera non si evince un granché. Anzi, non si evince proprio nulla. Se non il fatto che nel piano dell'opera presentano appunto solo i primi quattro volumi (ma succede anche in altri casi, quando altre collane arrivano in edicola e non sono test).
Trovo fastidiosa, questa cosa. Che test sarebbe? Come fai a farti un'idea veritiera se distribuisci quelle copie solo in pochissime edicole? Mah.

CREPASCOLO ha detto...

E' un esperimento nato dalla constatazione che vende ormai solo quanto connesso alla cucina. Stramaledetti Monsterchef o come cavolo si scrive. Mi pare che anche la Star Comics abbia provato a dedicare uno one shot a Chef Rubio.
L'idea di Hachette è di mescolare qualche copia di Chiodi Rossi a quelle riviste ripiene di cuochi che rivelano tutti i segreti della besciamella. Io ho l'albo Comic Art e so che la storia ha un incipit "gastronomico" perchè il Cimmero e la sua compagna rischinao di diventare la pietanza di un dragone, ma altri no...

CREPASCOLO ha detto...

Una idea per uno one shot sempre che la Star Comics sia ancora della idea di proseguire dopo quei tre/quattro che ha sfornato: Robert Howard e H.P. Lovecraft sbronzi di vin brulé ripieno di chiodi rossi di garofano si raccontano storie sempre + folli. Testi e disegni di Massimo Semerano.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...